Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2010

Finalmente al cinema un film da consigliare!

Io però ci ero andata malvolentieri perchè decisamente credevo non fosse il mio genere, così l’ho guardato fino a circa metà, prevenuta e ridacchiando con mia sorella.. invece alla fine si è rivelato un gran bel film e decisamente diverso dalla “boiaccatta” semi horror che mi aspettavo.

Un  thriller psicologico ben fatto.

Tuttavia sostengo che potesse essere migliore, soprattutto all’inizio: la musica, che in un film è davero fondamentale, è spesso inadatta e molto più spesso monotona; i dialoghi, all’inizio del film, sono un pò insignificanti.. ma con il senno di poi, molte delle critiche fatte durante il film si sono rivelate infondate poichè hanno mostrato il proprio perchè.

La storia inizia con l’arrivo di due agenti federali su di un’ isola piuttosto inospitale su cui si trova un’ ospedale psichiatrico per dare inizio alle indagini sulla fuga di una pericolosa paziente ricoverata per aver annegato i propri figli.

Ben presto però inizia a delinearsi un’ indagine nell’indagine: la presenza di uno dei federali infatti non è affatto casuale, rivelerà al proprio collega (appena conosciuto) che in quel centro è rinchiuso il piromane che ha incendiato la casa in cui è morta sua moglie. Intanto anche le indagini sul caso dell’infanticida iniziano a destare più di una perplessità.

Ma non è tutto, anche la conduzione dell’ospedale è sotto indagine (personale) del federale: egli infatti trova sin da subito chiari indizzi che lo portano a sospettare che laggiù si effettuino esperimenti strani sui pazienti.

Con un finale per nulla scontato ed una regia che guida lo spettatore come un bambino nei meandri della trama, questo film si attesta sicuramente tra le eccellenza del suo genere.

Scorsese è garanzia di qualità.. Il bollino blu del cinema ;)

Read Full Post »

Oggi vorrei prendere in esame con voi una parte della società con la quale, per disinteresse personale e oggettivi ostacoli culturali, non ho occasione di rapportarmi: la branca dei “minus habens“, cioè elementi che, se incontrati distrattamente in ascensore sembrano normali, ma se per sventura ti seguono fino al bar sotto casa, manifestano immediatamente i propri limiti, costingendoti a raffazzonare il tuo più credibile sorriso di circostanza, mentre elabori tattiche escapologiche degne di Houdinì ( e infatti non sempre riescono :).

Ovviamente non parlo di persone con alcun tipo di handicap, bensì di soggetti inconsapevoli dei propri limiti intellettivi, che ostentano però una spocchia che sarebbe ingiustificabile persino qualora avessero scoperto la cura contro il cancro, figuriamoci nella condizione in cui si ritrovano.

Ne abbiamo visto di recente un manipolo alla manifestazione del PDL: gente che in mano aveva un cartello con scritto “il partito dell’ amore” e che, intervistata, inneggiava alla violenza fisica quando non all’ omicidio. Bisogna essere idioti… del resto perchè voterebbero PDL altrimenti?

.

In psicologia il Quoziente Intellettivo della popolazione mondiale è rappresentato da una curva gaussiana:

.

.

Sull’asse delle ascisse trovate il QI in termini di punteggio, sulle ordinate la percentuale della popolazione mondiale che corrisponde a quel QI: come vedete dal grafico, il 60% della popolazione è compresa nella fascia dei normodotati (con un QI compreso tra gli 80 e i 120) il restante 40% si divide equamente tra sub/super intellettualmente dotati.

Mentre è immediata l’ identificazione di quel 40%, molto più sottile potrebbe apparire (ripeto: APPARIRE) la distinzione tra i normodotati che si avvicinano alla soglia dell’ 80 e quelli che si avvicinano a 120: cioè tra persone vicine ad un leggero ritardo e quelle vicine ad un’intelligenza superiore.

In realtà, durante il nostro viaggio assieme, abbiamo già fatto la conoscenza di un esponente tra le più significative della fascia “bassa” dei normodotati e che, presentando molte delle caratteristiche tipiche della categoria, vi porterò ad esempio anche in questo caso.

A dimostrazione di quanto dico, provate a leggere il suo ultimo post (il peggio poi, lo offre nei commenti dove un manipolo di suoi simili, la sostengono!). Non temete, naturalmente questa volta valuterò gli estremi per una denuncia per istigazione alla violenza e odio razziale e vi invito a fare altrettanto qualora vi siate sentiti offesi dalle sue parole vergognose.

Vi lascio un estratto della sua idiozia:

Il Vesuvio erutterà per davvero e nn è una stronzata.. è la giusta e divina soluzione per far piazza pulita di tanta merda tutta insieme (..) il Vesuvio è il primo vulcano che erutta…e quindi Addio Napoli!!!!! Spero che rabarama ( o come diavolo si chiama) quel giorno sia fuori per lavoro.

Trattenendo a stento l’indignazione, provo a tornare ad un’ analisi più “scientifica”: questa gente è normalmente razzista poichè semplicemente non è in grado di capire il diverso, così maschera con farneticazioni pseudo razionali fondate sul vuoto cerebrale e culturale, la propria inadeguatezza rispetto alla società di cui fanno parte.

Spesso infatti questi elementi si considerano incompresi, inseriti in un contesto che ritengono non li rappresenti. In realtà il degrado che li circonda corrisponde perfettamente al degrado umano, psicologico e culturale che li caratterizza (e di solito, votano Lega), tuttavia, grazie a quel punticino percentuale che li eleva alla fascia superiore, riescono a percepire che “il degrado non è bene” quel tanto da dissociarsene, pur non mettendo in atto poi alcun comportamento che li elevi, anche nella pratica, da quel contesto (del resto, come potrebbero?).

Assistiamo così allo “spettacolo” di una donna, che rivendica il proprio essere “self made“, salvo poi svendere la propria immagine ad una schiera di segaioli per raccattare (forse) 200 euro con Adsense; un soggetto che alla soglia degli “anta” passa da cocainomani attempati a poco più che maggiorenni, mentre racconta ossessivamente di “ammazzarsi in palestra” come una qualunque frivola adolescente (dando, nel frattempo, continue dimostrazioni di un’invidia patologica verso le donne più giovani); un soggetto che si definisce “in carriera” e poi rivela candidamente di fare la sondaggista in mezzo alla strada (un lavoro che io ho fatto all’inizio dell’ università!); un soggetto che sbandiera la propria istruzione universitaria per poi generalizzare su tutti come nemmeno un analfabeta cresciuto in uno sgabuzzino, da genitori leghisti.

Un personaggio insomma, che avrebbe fatto bene a fermarsi alla 3 media poichè i concetti che esprime, sia nella sostanza che nella forma, non hanno fatto alcun passo avanti da allora e la verità è che, in soggetti come questi, uno studio più elevato non sortisce alcun effetto positivo: essi non diventeranno nè più intelligenti nè meno pericolosi, tuttavia tendono ad assumere quell’insopportabile spocchia che porta chi, come me, è intelligente davvero, a deriderli impietosamente.

Dopo aver visto Idiocracy, un film di cui consiglierei la visione dei primi 15 minuti, mi sono resa conto del fatto che queste persone sono pericolose inquanto tendenzialmente più prolifiche di quelle intelligenti (che si fanno mille problemi socio-economici). La cosa assurda è che, vedendolo, lei direbbe la stessa cosa. Fate voi le vostre valutazioni :D

Read Full Post »

Intercettata la pagina personale di Silvio Berlusconi!!!

Posso mostrarvi in anteprima lo screenshot!

(ingrandite la foto!!)

Read Full Post »

Read Full Post »

Avrei tanto voluto potervi postare direttamente sul mio blog il video, ma WordPress non me lo consente.. Fotunatamente vi basta cliccare sull’immagine qui sotto per assistere ad un evento unico in Italia:

  • circa 200’000 accessi contemporanei!!
  • censura reale da parte di RaiNews24 (che aveva promesso la diretta) manifestata con la differita, il ritardo sulla differita in un giorno feriale e le continue e lunghissime interruzioni della visione della trasmissione, con notizie ininfluenti e pretestuose  e pubblicità che si accavallano alla visione del filmato che scorre come se fosse una diretta e non si potesse dunque stoppare!!
  • Santoro, Floris, Luttazzi, Benigni, Morgan, Elio e le Storie Tese, Monicelli, Gad Lerner, Travaglio.. in un’ unica serata!


.

Odiare i mascalzoni è cosa nobile

Quintilliano

.

Read Full Post »

.

Mai vista una pubblicità più patetica ed irritante, dove per “mai” intendo “se escludiamo tutte le altre pubblicità della Telecom con la Hunziker“.

Proprio non capisco quale fosse l’intento dei pubblicitari, oltre all’induzione dello spettatore ad un’inevitabile repulsione per la società, i suoi servizi e tutti i protagonisti di tutti gli spot che Telecom potrà mai partorire d’ ora in poi.

La parte più misteriosa di tutte però, resta il perchè abbiano pagato centinaia di migliaia di euro per la presenza di un attore hollywoodiano, salvo poi ridicolizzarlo facendo “doppiare” tutto quello che di incomprensibile lui dice, da un ripetitore con una paresi facciale in modalità “sorriso a tutti i costi”, in grado di dare un’insensata enfasi ad un già abbastanza insensato testo.

PS:

Mi complimento anche con la Tim, che muove passi da gigante verso il non ritorno del trash pubblicitario, grazie alla coppia De Sica Belen.

Read Full Post »

1) La vera felicità sta nelle piccole cose: una piccola villa, un piccolo yacht, una piccola fortuna.

2) Se cerchi una mano disposta ad aiutarti, la trovi alla fine del tuo braccio.

3) C’è un mondo migliore… però minchia… è carissimo!

4) L’importante non è vincere. L’importante è competere, senza perdere né pareggiare.

5) Avere la coscienza pulita è segno di cattiva memoria.

6) Colui che è capace di sorridere quando tutto va male, è perché già ha pensato a chi dare la colpa.

7) Chi ride ultimo, pensa più lentamente.

8) Alcune persone sono vive solo perché l’assassinio è illegale.

9) Se non puoi convincerli, confondili.

10) Il denaro non fa la felicità… figurati la miseria!

11) L’amore eterno dura tre mesi.

12) Chi nasce povero e brutto ha buone possibilità che, crescendo, si sviluppino entrambe le condizioni.

13) Pesce che lotta contro la corrente muore fulminato.

14) Quando il sole si alza iniziano i problemi.

15) Uomo molto saggio è colui che non gioca mai a saltacavallo con unicorno.

16) Non è la misura del trattore che conta, ma quanto tempo trascorri ad arare il campo.

17) Uomo che va a dormire con problemi sessuali si risveglia con la soluzione in mano.

Read Full Post »

Older Posts »