Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2011

Io ho rotondi in te..

.

Ecco un altro genio della comunicazione..

(Sempre sia lodato Rip per queste chicche)

PS:

Se lasciate il cursore qualche secondo sulla foto, potrete leggere il titolo con cui me l’ha spedita :D

Read Full Post »

Read Full Post »

Nulla Vs Ambiente

Quando in un mondo in cui non sappiano dove nascondere gli imballaggi di plastica, il premio Prodotto dell’anno lo vince questo:

LIPTON PYRAMID: che da più spazio all’infusione” e un sapore che… wowowowow!

.

E NON:

EMULSIO IL SALVAMBIENTE:Perchè pagare plastica? compra solo forza pulente.

.

Ti accorgi che qualcosa proprio non funziona nella testa degli esseri umani..

.

Read Full Post »

E’ la seconda volta che in Italia si parla seriamente della possibilità del nucleare.

La prima volta è stato nei primi anni 80, idea scartata a seguito dell’ incidente di Chernobyl.

La seconda è ora.. ed un bel terremoto catastrofico pare stia mettendo a rischio le centrali sicurissime giapponese (maestri dell’antisismicità).

.

A me pare che il messaggio che l’universo ci sta mandando sia piuttosto chiaro.

Una volta è un caso; due volte è ottusità non collegare.

Read Full Post »

Silvio investe soldi in puttane.

I suoi sostenitori, in puttanate.

.

.

.

.

Per fortuna.. Ci sono i correttori di bozze:)

.

Read Full Post »

La risposta

Chiunque sia italiano e sia stato a contatto con l’estero, sa che prima o poi (ma in genere prima) si troverà a dover rispondere alla fatidica domanda: “ma come avete fatto a votare Berlusconi?”.

Come molti, ho delle risposte per tagliare corto: “me lo chiedo anche io”, “non lo so”, “il 55% degli Italiani è idiota”..

.

Stamattina ne ho trovata una che rappresenta con maggior chiarezza il mio pensiero, da oggi è la risposta che darò io.

Liberamente mutuabile.

“Berlusconi: ma perchè?”

Il 25% degli italiani lo ammira perchè nella propria vita è un frustrato senza iniziativa nè cultura. L’altro 25% lo difende perchè nella propria vita è abituato a dare la colpa dei propri fallimenti agli altri. Il restante 5% di divide tra falsi onesti e veri boccaloni“.

Read Full Post »