Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2010

.

E magari adesso mi direte che questo non è l’incipit di un porno FFM!

Perchè poi verniciare una gabbia(??) di verde (?!?) con un pennello corto e piatto (!!!) debba essere associato ad un’immagine erotica lo sa solo Saratoga che, tra l’altro, da anni cerca di propinarci i propri prodotti puntando sul potenziale onanistico italiano.

.

Avrei voluto davvero esserci al brainstorming quel giorno:

Allora ragazzi vediamo come far comprare sta venice verde antirugginedice il Team Manager Chi usa i prodotti “fai da te” per la casa?

Chi si prende cura della casa personalmente! – Salta sulla sedia lo stagista in cerca dell’ osso.

E chi si prende cura della casa personalmente? – Girandosi dall’altra parte

Un uomo che abbia una casa e che non possa permettersi di pagare qualcuno che se ne prenda cura per lui –Aggiunge ironicamente il quarantenne panzuto appena tornato dalla pausa caffè

Okey, ma chi ha in genere una casa e poche disponibilità?

Un uomo di ceto medio basso con famiglia– ribatte l’unica donna del gruppo lanciando un’occhiata sarcastica al marito, seduto in sala riunioni con la barba di tre giorni e le occhiaie di chi ha dormito sul divano.

Ecco: e quali desideri potrebbe avere questa tipologia di uomo?

Riuscire a vedersi un porno senza che la moglie lo faccia sentire in colpa– Ridacchia un trentenne neoassunto allergico rispettivamente alle parole “matrimonio, “impegno”, “cassetto”.

Quali rimpianti potrebbe avere?

Non essersi mai sposato. Non aver sposato proprio lei. Non aver fatto sesso con più donne prima di sposarsi – Risponde d’impulso il marito della donna di cui sopra, che dopo un attimo aggiunge – “ho tirato a indovinare…”

Bene,riprende in mano la situazione il team manager, dopo un attimo di geloCome trarre beneficio da tutto questo?

E qui rispondo io:

Inducendo il malcapitato ad un’associazione inconscia, approfittando del fatto che si tratta di un un prodotto che un uomo normalmente compra in completa autonomia, (in un reparto in cui la moglie lo manda da solo, mentre lei è occupata a scegliere, chessò, i fiori per il balcone), tra sigillante e desideri nascosti: una bella, succinta, disponibile donna alle sue dipendenze, che lo sollevi dall’incombenza del lavoretto di casa.. Nella speranza che, in questa sorta di stato di trance, sia disposto a spendere una media di 0,50 centesimi in più per portarsi a casa un prodotto Saratopa.

.

Allora vi suggerisco di intonate un grande “grazie” a Saratopa, per la ghiotta occasione di vedere in prime-time il trailer di un porno, fornendovi l’alibi per rispondere a tono alla donna che vi dicesse “caro, asciugati la bava”, “… Ma tesoro, sei proprio paranoica, è solo una pubblicità!”

Un piccolo passo per Saratopa; un grande passo per l’umanità. All’indietro.

Read Full Post »

Al telefono:

MeMedesima: “.. A parte i cetrioli.. Mi fanno schifo i cetrioli.. Li associo a brutti ricordi…

Superciccia: “ Che razza di ricordi si possono associare a dei cetrioli, scusa?!

MeMedesima: “ La maestra Ergianna (nome di fantasia)!! Mi costringeva a rimanere in mensa… Io e Cristian. A voltre mentre gli altri bambini giocavano, io mi dovevo portare il piatto in classe e star seduta finchè non lo finivo… La odiavo!!!

Superciccia: “ Che strano… A parte che io non mi ricordo granchè di questa tua, diciamo, tragedia personale.. In compenso.. io la adoravo! E anche lei mi adorava!!! Infatti l’ultimo giorno di scuola, prima di andarsene, mi ricordo che mi abbracciò forte forte e si mise a piangere… Ma probabilmente era perchè credeva fossi ritardata..

MeMedesima: “ ?!?!

Superciccia: “ Giuro! Quel giorno prese mia madre in disparte e le disse che io avevo un grave ritardo: non riuscivo a comprendere nemmeno le spiegazioni più semplici ed era incredibile che nessuno se ne fosse accorto prima!!

Una voce dalla sala: “Ah! Sì, me la ricordo, come no!! Mi disse che tu avevi bisogno di parlare parlare parlare… E io da quel momento ho iniziato a portarti dietro ovunque andassi: fare la spesa, in posta, dal medico.. Fino a che non mi sono accorta che tu parlavi e capivi benissimo!

Superciccia: ” La realtà è che ero invece avevo realizzato che se facevo finta di non capire le storielle che raccontava, lei me le ripeteva più volte (un pò come rivedere mille volte il film che ci piace tanto).. Per essere in prima elementare ero piuttosto sveglia direi… non avevo considerato giusto gli effetti collaterali ;D

.

Metodi discutibili e talento psicologico straordinariamente scarso a parte: non è incredibile realizzare che mentre io giocavo spensierata, MeMedesima trascorreva momenti per lei traumatici (aveva pure 7 anni..) e io non ci avevo nemmeno fatto caso? Non è assurdo che la maestra/persona che a te piace tanto, qualcuno ha fondati motivi di odiarla?!

Una stupida potrebbe quasi-quasi credere che le simpatie siano questione di superficialità

Per fortuna non sono stupida ;P

(Guardate la foto e provate a cambiare.. ehm .. punto di vista ;)

Read Full Post »

Un uomo torna a casa e vedendo la moglie le dice:

Sai cara, è da un pò che te lo volevo dire, ma ogni sera incontro un uomo che mi guarda e dice “cornuto“. Sono un pò perplesso..

Lei però lo rassicura: “Ma amore, che sciocchezze… sai benissimo che io amo solo te!

La sera dopo l’uomo incontra di nuovo quel tale che stavolta gli dice:

.

Cornuto e spione!

Read Full Post »

.

Qual è il messaggio di questo spot?

Bravo pirla che hai fatto figli condannandoti a una vita triste e noiosa, mentre io me la spasso con la sventola svedese!” ?

.

Mi sembra un messaggio fantastico!!!

Fantastico perchè in un paese a crescita zero, c’è davvero bisogno di un nuovo messaggio “subliminale” che ci inviti a non prenderci responsabilità e puntare a goderci solo quello che la società (pubblicità) ci suggerisce essere “il meglio” della vita.

Fantastico perchè, in un mondo che si scapicolla sull’autostrada della superficialità, far percepire che una gnocca è meglio di quella cessa che ti sei posato, della rottura di crescere dei figli e di tutti i problemi che la tua vita da sfigato padre di famiglia comporta, mi sembra un bellissimo-bellissimo messaggio.

Fantastico perchè naturalmente “di più” è una donna intelligente? Colta? Realizzata in famiglia o sul lavoro? Simpatica? Buona? No. Avere “di più” significa avere una donna “più bella“. La nuova Clio sì che sa rompere gli schemi! Se sei brutta però, pussa-via, non sei un tipo- Clio perchè sei “DI MENO”!.

Fantastico anche il pay off  “dalla vita aspettati di più“: mica la solita famiglia, figli, una moglie che invecchia ogni giorno: punta alla svedese 25 enne.. 25enne per sempre! Naturalmente infatti quando passa i 30 mollala, perchè oramai è diretta a cellulite-town e tu puoi aspettarti di più…. Inoltre come minimo questa vorrà incastrarti con la solita tiritera dei figli, mentre tu….Che diamine! Hai una Clio!! distingui la puzza di bruciato ad un Km di distanza e sai quand’è il momento di scappare!

.

Anche io dalla mia vita mi aspetto “di più”. Mi aspetto più di una Clio di merda ad esempio. Se devo aspettarmi qualcosa di materiale, mi aspetto una Maserati! La scatola di sardine che se tamponata gode di una corsia preferenziale per il Creatore, la lascio a loro!

Ma soprattutto io dalla vita mi aspetto che quando uno vuole fare il figo, possa quantomeno permetterselo, e La Clio non può: non ha nemmeno uno dei requisiti minimi sindacali, per rappresentare un qualsivoglia “di più” sotto un qualsivoglia aspetto.

E’ più bella? Più veloce? Più comoda? Più equipaggiata? Più sicura? Più trendy? Più resistente? Più economica?(che oltretutto sarebbe controproducente)

La risposta a tutte queste domande è sempre NO. La Clio non eccelle in nulla, non si distingue in nulla, non rappresenta in alcun modo un “di più” e, nel non rappresentarlo, ha scelto uno spot che spinge a porre l’attenzione proprio sull’aspetto da cui avrebbe dovuto distoglierla:

Perchè Clio dovrebbe rapprentare un “di più”? In cosa? Perchè una bellissima svedese non dovrebbe aspettarsi dalla propria vita qualcosa “di più” di una miserrima Clio?

Ovviamente una risposta credibile non c’è e infatti credo questo spot sia stato pensato da uno che lavora per la concorrenza.

.

Se poi lo scopo era far parlare di sè, anche qui gli è riuscita malissimo perchè quando si vuole far parlare di sè, la prima cosa da evitare è quella di far focalizzare l’attenzione sull’ incongruenza tra il messaggio che vuole trasmettere con lo spot e le reali caratteristiche del prodotto, puntando invece al passaparola su questioni secondarie (che esulino rigorosamente dal mettere in dubbio le qualità del prodotto da promuovere!).

Infine io dalla mia vita mi aspetto “di più” di questo spot sessista, squallido, immorale, patetico e oltretutto dilettantesco perchè:

ehi ragazzi! Chi dalla vita si aspetta di più, COL CAZZO CHE SI COMPRA LA CLIO e col cazzo che la svedese sale su quella bagnarola!

Come donna boicotterò la Clio perchè, in soli 30 secondi, mi ha offesa come donna, come madre e come moglie in così tanti modi, da spingermi a chiedermi se in tutto il processo di produzione dello spot sia stata interpellata almeno una donna e chi la sia stata a sentire.

Read Full Post »

Pensiero stupendo..

Quando cammino non sono una che si guarda molto attorno, in genere non mi accorgo di quello che accade al di fuori di un ristrettissimo campo visivo, però oggi, mentre allungavo la gamba per salire in carrozza (metrò), non ho potuto fare a meno di notare la 50enne che mi ha tagliato la strada per la smania di accalappiarsi un posto (che poi erano due).

A quel punto, rotto il velo della mia indifferenza, seguo la donna con lo sguardo e la vedo affannarsi come una tredicenne ansiosa, per tenere il posto a qualcuno, “la madre” penso, e invece no: lo scatto felino era dedicato ad una 17enne che di posti ne occupava 1 e mezzo.

Le guardo e penso “Ma tu guarda questa..”.

Mi aspettavano esattamente 23 fermate da fare in piedi (ma avevo camminato spedita per almeno 3 Km e così sudaticcia non mi sarei seduta lo stesso) così inizio a sfogliare la settimana enigmistica (mica vi aspetterete che sappia farla?!). Dopo 4, ripeto, QUATTRO fermate alzo lo sguardo e vedo Mimì e Cocò che si alzano per scendere.. Sarò stronza ma non ho potuto fare a meno di pensare: “Eccerto poverina… Mi sembra il minimo riservare il posto per 4 fermate, ad una povera figlia ammalata di sedentarietà!“.

PS

Faccio presente che la ragazza non aveva alcun problema di deambulazione, inoltre non pesava 250Kg e dubito che le si sarebbero sgretolate le articolazioni a stare in piedi qualche fermata.

Read Full Post »

Mantieni i tuoi pensieri positivi, perchè i tuoi pensieri diventano le tue parole.

Mantieni le tue parole positive, perchè le tue parole diventano i tuoi comportamenti.

Mantieni i tuoi comportamenti positivi, perchè i tuoi comportamenti diventano le tue abitudini.

Mantieni le tue abitudini positive, perchè le tue abitudini diventano i tuoi valori.

Mantieni i tuoi valori positivi, perchè i tuoi valori diventano il tuo destino.

M. K. Gandhi

Read Full Post »

.

Non ho nulla da aggiungere a QUESTO post.

Vi consiglio molto molto molto vivamente di leggerlo.

Read Full Post »

Older Posts »